– Tutto quello che dovresti sapere per mantenere bella la tua pelle –

Vitamina C, un’alleata per la pelle

La vitamina C è un nutriente dalle mille virtù.

È una vitamina idrosolubile, che non si accumula nell’organismo, e deve essere regolarmente assunta con l’alimentazione perché partecipa a molte reazioni metaboliche e alla biosintesi di aminoacidi, ormoni e collagene.

Ma soprattutto ha la capacità di accorciare, dal punto di vista temporale, l’episodio influenzale.

Attenzione però a non abusare nella sua assunzione, per non creare problemi ai reni.

Assumerla in quantità ottimale certe volte è davvero difficile, perché è una vitamina instabile e sono tanti i fattori che ne riducono la presenza negli alimenti.

Ecco quindi 3 informazioni da ricordare per assumerla al meglio:

  1. è sensibile alle alte temperature: durante la cottura dei cibi si riduce drasticamente in quantità.
    Per quanto possibile, assumi gli alimenti crudi o comunque poco cotti.
  2. diminuisce nel tempo: il suo contenuto in un alimento appena raccolto si dimezza già dopo una settimana di conservazione a temperatura ambiente.
    Cerca quindi di comprare un alimento e di consumarlo nel più breve tempo possibile, massimo entro 3-4 giorni.
  3. anche i lavaggi con acqua calda e per troppo tempo ne riducono la quantità.
    Lava bene gli alimenti ma non lasciarli troppo tempo in ammollo.

È inutile però negarlo, perché  la vitamina C è la regina degli antiossidanti!

Una molecola che ha tante proprietà benefiche.

Applicata sulla pelle o assunta in elevate quantità tramite l’alimentazione, ha un effetto benefico non solo sul sistema immunitario ma anche sulla pelle.

La vitamina C è uno dei principali antiossidanti presenti nel nostro corpo, ed è indispensabile per la vita.

Quando lo stress ossidativo causato dai radicali liberi, dalle radiazioni UV, dal fumo di sigaretta e dall’inquinamento ambientale è elevato, si verifica una riduzione dei livelli di vitamina C.

Questo si riflette anche a livello cutaneo.

Ma quali sono le sue proprietà sulla pelle?

1. AZIONE ANTIOSSIDANTE

La Vitamina C è in grado di neutralizzare i radicali liberi.

Essendo però una molecola idrosolubile, protegge solo la parte esterna delle cellule.

Per questo, quando è utilizzata in associazione con la vitamina E, liposolubile, si instaura una simbiosi perfetta, costituendo un sistema antiossidante ad ampio spettro per la cura della pelle.

2. AZIONE ANTIRUGHE

La vitamina C gioca un ruolo fondamentale nella formazione del collagene, ed in particolare nell’assemblaggio della prolina su questa fibra, nonché nella formazione dell’elastina.

La vitamina C è un cofattore essenziale per i due enzimi necessari per la sintesi del collagene: la prolil idrossilasi (che rende stabile la molecola di collagene) e la lisil idrossilasi (che reticola il collagene per dare forza strutturale).

3. AZIONE SCHIARENTE

L’azione schiarente della vitamina C avviene in 2 modi:

  1. essendo una sostanza antiossidante, impedisce l’ossidazione della melanina, evitandone quindi l’imbrunimento;
  2. interagisce con gli ioni rame nei siti attivi della tirosinasi, un enzima essenziale nella formazione del pigmento cutaneo, inibendone l’attività.

 

 
4. AZIONE BARRIERA

La vitamina C aumenta la sintesi di alcuni lipidi specifici della superficie cutanea.

Questo significa che aiuta la naturale idratazione riducendo la perdita di acqua transepidermica, e che migliora la funzione di barriera protettiva della pelle.

5. AZIONE ILLUMINANTE

La vitamina C svolge un’azione benefica sui capillari sanguigni, migliorandone la permeabilità ed il tono venoso, aumentando così ossigenazione e nutrimento delle cellule cutanee.

6. AZIONE IMMUNITARIA

Applicata sulla pelle aumenta le difese immunitarie e la rigenerazione cellulare, proteggendola dalle aggressioni ambientali.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Dott.ssa Ilaria | Farmacista (@ilaria_delborrello)

Ma come possiamo riconoscerla all’interno dei cosmetici?

La vitamina C si può trovare in diverse fore all’interno dei cosmetici, alcune forme sono più stabili di altre, e alcune sono più facili da inserire nei prodotti.

Leggendo l’etichetta tra i vari INCI possiamo trovare i seguenti nomi:

  • Ascorbyl Glucoside
  • Magnesium Ascorbyl Phosphate
  • Sodium Ascorbyl Phosphate
  • Ascorbyl Palmitate
  • Ascorbic Acid
  • Tetrahexyldecyl Ascorbate
  • 3-O-Ethyl Ascorbic Acid
  • Ascorbil Tetraisopalmitate

 

La vitamina C è un’alleata per la pelle e per il sistema immunitario, ed è un  nutriente dalle mille virtù.

È una vitamina idrosolubile, che non si accumula nell’organismo, e deve essere regolarmente assunta con l’alimentazione perché partecipa a molte reazioni metaboliche e alla biosintesi di aminoacidi, ormoni e collagene.

Ma soprattutto ha la capacità di accorciare, dal punto di vista temporale, l’episodio influenzale.

Attenzione però a non abusare nella sua assunzione, per non creare problemi ai reni.
Assumerla in quantità ottimale certe volte è davvero difficile, perché è una vitamina instabile e sono tanti i fattori che ne riducono la presenza negli alimenti.

Ecco quindi 3 informazioni da ricordare per assumerla al meglio:

  1. è sensibile alle alte temperature: durante la cottura dei cibi si riduce drasticamente in quantità.
    Per quanto possibile, assumi gli alimenti crudi o comunque poco cotti.
  2. diminuisce nel tempo: il suo contenuto in un alimento appena raccolto si dimezza già dopo una settimana di conservazione a temperatura ambiente.
    Cerca quindi di comprare un alimento e di consumarlo nel più breve tempo possibile, massimo entro 3-4 giorni.
  3. anche i lavaggi con acqua calda e per troppo tempo ne riducono la quantità.
    Lava bene gli alimenti ma non lasciarli troppo tempo in ammollo.
 
Ecco alcuni degli alimenti che ne contengono in elevata quantità e che possiamo assumere in autunno e in inverno:

È inutile però negare che la vitamina C è la regina degli antiossidanti!

Una molecola che ha tante proprietà benefiche.

Applicata sulla pelle o assunta in elevate quantità tramite l’alimentazione, ha un effetto benefico non solo sul sistema immunitario ma anche sulla pelle.

La vitamina C è uno dei principali antiossidanti presenti nel nostro corpo, ed è indispensabile per la vita.

Quando lo stress ossidativo causato dai radicali liberi, dalle radiazioni UV, dal fumo di sigaretta e dall’inquinamento ambientale è elevato, si verifica una riduzione dei livelli di vitamina C.

Questo si riflette anche a livello cutaneo.

 

Ma quali sono le proprietà della vitamina C sulla pelle?

 
1. AZIONE ANTIOSSIDANTE

La Vitamina C è in grado di neutralizzare i radicali liberi.

Essendo però una molecola idrosolubile, protegge solo la parte esterna delle cellule.

Per questo, quando è utilizzata in associazione con la vitamina E, liposolubile, si instaura una simbiosi perfetta, costituendo un sistema antiossidante ad ampio spettro per la cura della pelle.

 
2. AZIONE ANTIRUGHE

La vitamina C gioca un ruolo fondamentale nella formazione del collagene, ed in particolare nell’assemblaggio della prolina su questa fibra, nonché nella formazione dell’elastina.

La vitamina C è un cofattore essenziale per i due enzimi necessari per la sintesi del collagene: la prolil idrossilasi (che rende stabile la molecola di collagene) e la lisil idrossilasi (che reticola il collagene per dare forza strutturale).

 
3. AZIONE SCHIARENTE

L’azione schiarente della vitamina C avviene in 2 modi:

  1. essendo una sostanza antiossidante, impedisce l’ossidazione della melanina, evitandone quindi l’imbrunimento;
  2. interagisce con gli ioni rame nei siti attivi della tirosinasi, un enzima essenziale nella formazione del pigmento cutaneo, inibendone l’attività.

 
4. AZIONE BARRIERA

La vitamina C aumenta la sintesi di alcuni lipidi specifici della superficie cutanea.

Questo significa che aiuta la naturale idratazione riducendo la perdita di acqua transepidermica, e che migliora la funzione di barriera protettiva della pelle.

 
5. AZIONE ILLUMINANTE

La vitamina C svolge un’azione benefica sui capillari sanguigni, migliorandone la permeabilità ed il tono venoso, aumentando così ossigenazione e nutrimento delle cellule cutanee.

 
6. AZIONE IMMUNITARIA

Applicata sulla pelle aumenta le difese immunitarie e la rigenerazione cellulare, proteggendola dalle aggressioni ambientali.

Ma come possiamo riconoscerla all’interno dei cosmetici?

La vitamina C si può trovare in diverse fore all’interno dei cosmetici, alcune forme sono più stabili di altre, e alcune sono più facili da inserire nei prodotti.

Leggendo l’etichetta tra i vari INCI possiamo trovare i seguenti nomi:

  • Ascorbyl Glucoside
  • Magnesium Ascorbyl Phosphate
  • Sodium Ascorbyl Phosphate
  • Ascorbyl Palmitate
  • Ascorbic Acid
  • Tetrahexyldecyl Ascorbate
  • 3-O-Ethyl Ascorbic Acid
  • Ascorbil Tetraisopalmitate
– photo by Noah Buscher on Unsplash

Cosa posso fare per Te

TEST DELLA PELLE ONLINE GRATUITO
LA MIA LINEA DI DERMOCOSMESI NATURALE
IL MIO EBOOK DI COSMETOLOGIA