Cosmetico, Medicinale e Dispositivo Medico: le differenze

Cosmetici, medicinali e dispositivi medici sono tre tipi di prodotti che si trovano in farmacia.
A volte è molto semplice capire a quale categoria appartenga un prodotto, altre volte è difficile distinguerli, perché esistono dei casi limite che non di rado generano un po’ di confusione nel consumatore. Questa situazione si riscontra soprattutto tra i cosmetici e i dispositivi medici.
Esistono delle differenze funzionali tra gli uni e gli altri, che sono anche definite per legge, e ognuno di questi prodotti ha delle caratteristiche specifiche.
Ecco le loro definizioni. 

Continua a leggere

Come conservare i cosmetici

I cosmetici, così come gli alimenti o i medicinali, hanno una scadenza.
Questa data è necessaria per garantire la sicurezza del consumatore, ma a volte sembra sia regolata da una società sempre più orientata al consumismo, che ci obbliga a buttare il prima possibile ciò che acquistiamo.
Come sicuramente saprete, i cosmetici possono avere o una data di scadenza vera e propria preceduta da una clessidra, oppure un simbolo che rappresenta un vasetto, nel quale è racchiuso un numero seguito da una lettera, generalmente la lettera “M”, che indica il tempo entro il quale terminare il prodotto (PAO: period after opening).
A volte possono essere presenti entrambe queste diciture.
La scadenza di un cosmetico o le indicazioni temporali entro il quale terminare un prodotto, sono essenziali quando nel cosmetico è contenuta l’acqua. L’acqua, infatti, rappresenta un ottimo terreno nel quale batteri, lieviti e muffe possono svilupparsi e moltiplicarsi molto rapidamente.