VICHY – MASCHERA AL CARBONE

Le maschere al carbone sono un prezioso alleato per purificare in profondità la pelle.
Se formulate in un certo modo possono essere usate non solo da chi ha la pelle grassa, ma anche da chi ha la pelle secca e che di tanto in tanto vuole donarle luminosità.

Pur avendo io la pelle secca, ho scelto di utilizzare la Maschera al Carbone della Vichy.
Si tratta di una maschera cremosa che contiene un mix di carbone vegetale, argilla e caolino che lasciano il viso luminoso e morbido.

Grazie all’elevata quantità di caolino (o argilla bianca) rispetto agli altri ingredienti, la maschera è ideale anche per chi ha la pelle sensibile e facilmente irritabile. Questo ingrediente, infatti, si contraddistingue per l’elevata delicatezza rispetto all’argilla verde. Queste due sostanze hanno una funzione remineralizzante, cioè cedono minerali alla pelle, la puliscono in profondità, ed eliminano cellule morte e impurità.

Grazie alla presenza del carbone vegetale, presente in piccola quantità, si assiste anche ad un effetto detox: i pori saranno puliti, le cellule morte rimosse e il turnover cellulare stimolato. Il viso appare subito liscio e libero da impurità e particelle inquinanti che si accumulano sulla pelle.

View this post on Instagram

Le MASCHERE AL CARBONE sono un prezioso alleato per purificare in profondità la pelle. Se formulate in un certo modo possono essere usate non solo da chi ha la pelle grassa, ma anche da chi ha la pelle secca e che di tanto in tanto vuole donarle luminosità. La Maschera al Carbone di @vichy_it è una maschera cremosa che contiene un MIX DI CARBONE VEGETALE, ARGILLA E CAOLINO che lasciano il viso luminoso e morbido. Si stende con facilità, e, a seconda delle esigenze, può essere applicata su tutto il viso o solo su zone specifiche. Si applica uno strato sottile, si lascia agire per 5 minuti e poi si risciacqua. Sulla confezione suggeriscono di ripetere il trattamento 2 volte a settimana. 💜 Il risultato è immediato: LA PELLE È MOLTO PIÙ LISCIA, LUMINOSA E OMOGENEA. Ecco in breve cosa contiene (puoi scoprirne di più sul mio blog, link in bio): – 💜 CAOLINO: è un’argilla dall’azione molto delicata, e che può essere usata anche sulle pelli sensibili e facilmente irritabili, nonché su quelle secche e mature. Remineralizza la cute, la pulisce in profondità ed elimina cellule morte e impurità. – 💜ARGILLA: come il caolino remineralizza la cute, la pulisce in profondità ed elimina cellule morte e impurità. – 💜CARBONE VEGETALE: è una sostanza dotata di attività assorbente, purificante, opacizzante e abrasiva. La struttura porosa lo rende ideale per l’assorbimento di minerali, tossine e impurità, esercitando così un’ottima funzione purificante e detossinante per tutti i tipi di pelle. – 💜Tu usi abitualmente maschere al carbone?💜 * * #consigliodermocosmetico #consigliodermocosmetico_recensioni #farmacistacosmetologa #farmacista #farmacia #pharmacist #cosmetologa #dermocosmesi #beautyblogger #skinblogger #skincareblogger #skincarelovers #skincareaddict #instaskin #instaskincare #beauty #beautiful #bellezzaebenessere #vichy #vichyitalia #carbonevegetale #mascheracarbone #mascheraviso #pellegrassa #pellemista #argilla #caolino #charcolmask #curadise #pelleperfetta

A post shared by Dott.ssa Ilaria Del Borrello (@consigliodermocosmetico) on

La maschera si stende con facilità, e a seconda delle esigenze può essere applicata su tutto il viso o solo su delle zone specifiche.
Si applica uno strato sottile, si lascia agire per 5 minuti e si risciacquata con acqua. Sulla confezione suggeriscono di ripetere il trattamento 2 volte a settimana.

Il risultato è immediato: la pelle è molto più liscia, luminosa e omogenea.
Avevo già provato delle maschere fai da te con il carbone, ma ciò che rende favoloso questo prodotto è la sua combinazione con il caolino e l’argilla.

INCI

Aqua / Water – Kaolin – Glycerin – Argilla / Magnesium Aluminum Silicate – Propanediol – Isononyl Isononanoate – Alcohol Denat. – Cetearyl Alcohol – CI 77499 / Iron Oxides – Stearyl Alcohol – Stearic Acid – Glyceryl Stearate Citrate – Cetearyl Glucoside – Myristic Acid – Sodium Citrate – Sodium Phosphate – Sodium Dehydroacetate – Palmitic Acid – Phenoxyethanol – Tocopherol – Caprylyl Glycol – Citric Acid – Charcoal Powder – Spirulina Platensis Extract – Xanthan Gum – Dextrin – Polyglycerin-10 – Polyglyceryl-10 Myristate – Polyglyceryl-10 Stearate – Parfum/ Fragrance

VEDIAMO NEL DETTAGLIO COSA CONTIENE

Aqua / Water: solvente;

Kaolin: il caolino è un silicato idrato di alluminio appartenente al gruppo delle argille. Si presenta sotto forma di polvere avorio, con tonalità che possono virare sul marrone.
Rispetto all’argilla verde, il caolino (o argilla bianca) non contiene ferro, o ne contiene in quantità molto bassa. È un agente colorante, opacizzante, adsorbente, legante, protettivo e modificatore di scorrevolezza. Ha un’azione molto delicata, e può essere usato sulle pelli sensibili e facilmente irritabili, nonché su quelle secche e mature.
Grazie alla sua capacità di pulire la pelle in profondità, eliminando cellule morte e impurità, il caolino è spesso usato nella formulazione di maschere e fanghi.

Glycerin: la glicerina è un alcool igroscopico con tre gruppi ossidrilici, grazie ai quali è in grado di legare tantissime molecole di acqua. In questo modo svolge sia un’azione umettante, sia un’azione ritardante l’evaporazione dell’acqua.

Argilla / Magnesium Aluminum Silicate: è un’argilla appartenente alla famiglia delle smectiti, una famiglia di argille con struttura tristratificata con caratteristiche colloidali ed ottima capacità purificante. Si rigonfia in acqua e conferisce particolari proprietà reologiche ai preparati acquosi. In cosmesi è usato come adsorbente, stabilizzante, opacizzante, sospendente e viscosizzante, e la sua capacità di rilasciare elementi preziosi a contatto con l’acqua lo rende anche un importante ingrediente dermocosmetico. I cosmetici che contengono questo ingrediente appaiono di elevata qualità, con un’ottima sensorialità, con un ricco tocco e una texture elegante.

Propanediol: è un solvente e agente di viscosità ottenuto dal mais.
È usato principalmente nei cosmetici naturali come booster per aumentare l’attività dei conservanti, essendo un’alternativa naturale e rispettosa della pelle. Può essere usato anche come umettante per apportare acqua nella pelle e nei capelli, e come agente che permette la penetrazione delle sostanze funzionali presenti nel cosmetico.

Isononyl Isononanoate: è un estere sintetico dalla buona stendibilità, dal tocco asciutto e dal rapido assorbimento. È un emolliente che è in grado di migliorare l’elasticità della pelle lasciando una sensazione di morbidezza e leggerezza.

Alcohol Denat.: l’alcool etilico è un solvente che rientra spesso nella formulazione dei prodotti cosmetici. Oltre a solubilizzare ingredienti che altrimenti non sarebbero solubili in acqua, è usato per conferire estrema freschezza alla pelle in seguito alla sua applicazione. Questa sensazione è legata alle sue caratteristiche fisiche: quando è applicato sulla cute evapora facilmente, e per farlo, assorbe tanto calore dalla pelle, lasciando appunto una sensazione di freschezza.

Cetearyl Alcohol: l’alcol cetilstearilico è una miscela di cetyl alcohol e stearyl alcohol,  alcoli grassi costituiti rispettivamente da 16 e 18 atomi di carbonio, completamente saturi e con catena lineare. È usato come emolliente e fattore di consistenza della fase grassa nelle emulsioni sia O/A che A/O.

CI 77499 / Iron Oxides: colorante.

Stearyl Alcohol: è un alcol grasso di origine naturale completamente saturo e con catena lineare costituita da 18 atomi di carbonio.
Può essere usato sia come emolliente che come fattore di consistenza della fase grassa sia in emulsioni A/O che O/A per conferire al prodotto maggiore viscosità e stabilità, nonché una migliore scorrevolezza sulla pelle.

Stearic Acid: l’acido stearico è un acido grasso di origine vegetale o animale, completamente saturo e con catena lineare costituita da 18 atomi di carbonio.
È usato principalmente come fattore di consistenza lipofilo sia nelle emulsioni O/A che in quelle  A/O, dove conferisce viscosità al prodotto senza appesantirlo e ne migliora la scorrevolezza e la stendibilità sulla pelle. La sua consistenza cerosa aiuta a rendere più asciutta la texture di formulazioni caratterizzate da un’elevata percentuale di fase oleosa.

Glyceryl Stearate Citrate: è un emulsionante anionico. È un diestere della glicerina con acido stearico e acido citrico, e ha origine vegetale.
Spesso si trova in associazione con coemulsionanti come cetyl alcoholcetearyl alcohol.

Cetearyl Glucoside: è un emulsionante non ionico non etossilato di derivazione naturale ottenuto per reazione tra l’alcool cetearilico e il glucosio che dà luogo ad emulsioni caratterizzate da una texture morbida e consistenza cremosa. In associazione al cetearyl alcohol crea un sistema autoemulsionante in grado di formare emulsioni contenenti cristalli liquidi, strutture altamente idratanti.

Myristic Acid: è l’acido miristico, un acido grasso di origine vegetale, completamente saturo e con catena lineare costituita da 14 atomi di carbonio. È usato principalmente come fattore di consistenza lipofilo sia nelle emulsioni O/A che in quelle  A/O, dove conferisce viscosità al prodotto senza appesantirlo e ne migliora la scorrevolezza e la stendibilità sulla pelle. La sua consistenza cerosa aiuta a rendere più asciutta la texture di formulazioni caratterizzate da un’elevata percentuale di fase oleosa.

Sodium Citrate: il sodium citrate è il citrato di sodio, ovvero il sale sodico dell’acido citrico. Generalmente è usato in coppia con quest’ultimo per creare il sistema tampone, ovvero una soluzione a pH 5,5 in grado di regolare il pH della formulazione cosmetica e di renderlo simile a quello della pelle.

Sodium Phosphate: è il sale sodico dell’acido fosforico ed è usato in cosmesi come agente tampone per regolare il pH.

Sodium Dehydroacetate: è un conservante che agisce sia contro i batteri Gram positivi che Gram negativi.

Palmitic Acid: è l’acido palmitico, un acido grasso di origine vegetale, completamente saturo e con catena lineare costituita da 16 atomi di carbonio. È usato principalmente come fattore di consistenza lipofilo sia nelle emulsioni O/A che in quelle  A/O, dove conferisce viscosità al prodotto senza appesantirlo e ne migliora la scorrevolezza e la stendibilità sulla pelle. La sua consistenza cerosa aiuta a rendere più asciutta la texture di formulazioni caratterizzate da un’elevata percentuale di fase oleosa.

Phenoxyethanol: il fenossietanolo è un conservante dall’azione antimicrobica ad ampio spettro, attivo, infatti, sui batteri Gram positivi, Gram negativi e sui funghi.

Tocopherol: è la vitamina E, una vitamina liposolubile. Topicamente, se ben veicolato, il tocoferolo è assorbito nella pelle nella quale esercita: azione antiossidante, azione antiage, debole azione schermante le radiazioni UV, azione idratante e azione schiarente.

Caprylyl Glycol: è una piccola molecola che è principalmente idratante e condizionante. Ha anche una debole azione conservante.

Citric Acid: l’acido citrico è un alfaidrossiacido. È una piccola molecola che in cosmesi è usata soprattutto per regolare il pH dei prodotti. Quando è usato in coppia con il suo sale, il sodium citrate, creano il sistema tampone, ovvero una soluzione a pH 5,5 in grado di regolare il pH della formulazione cosmetica e di renderlo simile a quello della pelle.

Charcoal Powder: è il carbone vegetale, una sostanza dotata di attività assorbente, purificante, opacizzante e abrasiva. La struttura porosa lo rende ideale per l’assorbimento di minerali, tossine e impurità, esercitando così un’ottima funzione purificante e detossinante per tutti i tipi di pelle.
Ha anche una delicata azione esfoliante, che, soprattutto nelle pelli grasse e acneiche, aiuta a pulire i pori e a rimuovere le cellule morte, stimolando così il turnover cellulare e migliorando aspetto e luminosità della pelle.

Spirulina Platensis Extract: la Spirulina Platensis esplica un effetto protettivo contro lo stress ossidativo, nonché un effetto di idratazione cutanea.

Xanthan Gum: è la gomma xantana, il gelificante naturale più utilizzato in cosmesi. È formato da ripetizioni polisaccaridiche costituite da due unità di glucosio, due unità di mannosio e una di acido glucuronico. Per questo, se presente in elevate concentrazioni, può dare una sensazione di “appiccicosità”. È molto usata per la sua capacità di rigonfiarsi a contatto con acqua, formando delle strutture tridimensionali che la bloccano creando un gel. Ha caratteristiche di pseudoplasticità, ovvero aumenta la viscosità di emulsioni e gel che la contengono, ma, sotto una vigorosa agitazione, perde questa caratteristica, diventando più fluida e permettendo la fuoriuscita del prodotto dal flacone che la contiene.

Dextrin: è un carboidrato a basso peso molecolare. È solubile in acqua e ha proprietà adsorbenti, viscosizzanti e leganti. È usato in una vasta gamma di prodotti cosmetici, in quanto è in grado di far aumentare l’assorbimento di sostanze normalmente poco solubili in acqua.

Polyglycerin-10: è un polimero della glicerina contenente 10 unità di glicerina.
È umettante e condizionante cutaneo.

Polyglyceryl-10 Myristate: è un estere di origine vegetale ottenuto per reazione tra l’acido miristico e il polyglycerin-10. È un condizionante cutaneo.

Polyglyceryl-10 Stearate: è un estere di origine vegetale ottenuto per reazione tra l’acido stearico e il polyglycerin-10. È un condizionante cutaneo.

Parfum/ Fragrance: profumo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *