Olio essenziale di limone

In campo cosmetico gli oli essenziali agrumati come quello di limone, arancio dolce, arancio amaro e mandarino, sono sicuramente i più utilizzati e trovano impiego in numerose e svariate applicazioni.

Gli oli essenziali sono degli ingredienti abbastanza complessi, formati da  una moltitudine di molecole volatili, con lo scopo principale di difendere le piante dagli insetti e da condizioni ambientali difficili, permettendone la crescita, lo sviluppo e l’adattamento all’ambiente circostante.
Noi oggi ne sfruttiamo le proprietà e li utilizziamo per il trattamento di tantissimi inestetismi.
Ma vediamo quali sono le proprietà e gli usi dell’olio essenziale di limone!
 




OLIO ESSENZIALE DI LIMONE (citrus limon)

Come si ottiene
L’olio essenziale si ottiene per spremitura a freddo della buccia dei frutti.
 
Composizione
E’ costituito prevalentemente da derivati terpenici tra cui il limonene, che rappresenta più del 60% dei componenti, nonché dal γ-pinene, α-pinene e sabinene.
 
Impiego in cosmesi
L’olio essenziale di limone non deve mai essere utilizzato puro sulla pelle, ma deve sempre essere aggiunto ad un vettore come una crema, una maschera o un olio vegetale, da scegliere in base alle caratteristiche personali e ai gusti.
Tra le proprietà principali di questo olio si possono annoverare:
  • un’azione antisettica e purificante, grazie alle quali il limone può essere utilizzato  per il trattamento delle pelli grasse e acneiche. Per lo stesso motivo può essere applicato sui capelli per equilibrare l’eccessiva produzione di sebo;
  • un’azione efficace nel trattamento degli inestetismi della cellulite in quanto è in grado di stimolare la circolazione sanguigna e linfatica rallentate;
  • un’azione rinforzante le unghie e rimuovente gli aloni giallastri lasciati da smalti e fumo;
  • un’azione illuminante l’incarnato e schiarente sulle macchie;
  • un’azione tonificante per il trattamento della pelle rilassata e rugosa perché facilita il ricambio cellulare e rassoda i tessuti.
Bisogna però fare attenzione con il suo uso perché è fotosensibilizzante, e per questo non deve essere applicato prima dell’esposizione al sole.

Come usarlo nelle preparazioni fai da te

  • può essere usato per fare dei massaggi prolungati sulle gambe. In questo caso aggiungere alcune gocce di olio essenziale (massimo 1%) in un olio vegetale, oppure in una miscela di oli, e massaggiare dai piedi verso i glutei;
  • possono essere aggiunte 2/3 gocce di limone ad una maschera a base di argilla per aumentare l’azione purificante e astringente;
  • per il trattamento delle unghie, invece, basta mettere qualche goccia di olio essenziale in una miscela di olio di oliva e mandorla e immergere le dita per qualche minuto.

E se non ho l’olio essenziale di limone in casa?
E’ presto detto: puoi utilizzare tranquillamente il succo del limone (ancora più ricco di vitamine e acido citrico dall’azione sbiancante e rinforzante), oppure puoi preparare un oleolito con la buccia del limone.

Come lo uso io!
L’uso che prediligo dell’olio essenziale di limone è all’interno di maschere e balsami per i capelli: ne adoro il profumo che lascia, e la lucidità visibile sulla capigliatura!

E tu come lo usi?





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *